Soldo dei pompieri aziendali

09.05.2018

Soldo dei pompieri aziendali

In base alla normativa cantonale e al potenziale di rischio, alcune aziende possono essere tenute ad avere un proprio corpo aziendale di pompieri. Si pone pertanto la questione del trattamento delle indennità dei pompieri aziendali in materia di assicurazioni sociali rispetto al soldo dei pompieri di milizia.

Pompieri di milizia


Conformemente alle disposizioni di diritto tributario (n. marg. 2121 DSD), il soldo dei pompieri di milizia non è soggetto a contribuzione fino a concorrenza di un importo di 5000 franchi all’anno per prestazioni in relazione all’adempimento dei compiti fondamentali dei pompieri (esercitazioni, servizi di picchetto, corsi, ispezioni e interventi effettivi per salvataggi, lotta contro gli incendi, lotta contro i sinistri in generale e contro i sinistri causati da elementi naturali e simili). Si tratta quindi di una franchigia e solo le somme eccedenti sono soggette a contribuzione.

Pompieri aziendali

Se l’indennità viene erogata dal datore di lavoro, non si configura come soldo. Di principio, ai membri dei pompieri aziendali e professionali non si applicano pertanto le disposizioni relative al soldo.


Una deroga a tale principio sussiste solo se le prestazioni dei pompieri aziendali sono fornite nell’ambito di un accordo di natura contrattuale con i comuni e i pompieri locali e non contano come tempo di lavoro, e si basa sulla decisione dell’Amministrazione federale delle contribuzioni, pronta ad allinearsi sulla posizione dell’autorità fiscale del Cantone di San Gallo (cfr. StB 30 Nr. 10, disponibile solamente in tedesco).